Santa Claus is coming to town

Tra qualche giorno è Natale; festività che, nella mia vita da adulta, ho odiato con tutte le mie forze. Sono stata felice di lavorare, in quei giorni, non ho sistemato le lucine sul balcone, non ho indossato maglioni con le renne ricamate, ho fatto un paio di regali e ne ho ricevuti altrettanti.

Ma con i bambini cambia tutto, inevitabilmente.

Così, se l’anno scorso avevo appoggiato sul davanzale un albero alto 40 centimetri con la neve finta e le palline, quest’anno in casa mia ci sono anche immagini di Rudolph, degli sticker a forma di fiocco di neve alle finestre e delle fastidiose luminarie che lampeggiano come una discoteca di Riccione. E il calendario dell’Avvento, può mica mancare quello.

I regali sono quasi tutti comprati e incartati, sapientemente nascosti, pronti per essere spostati vicino all’albero addobbato e al centro del tavolo della cucina c’è una candela argentata in mezzo ai rami dell’agrifoglio.

Leone quest’anno ha più consapevolezza, inizia a respirare la magia delle feste. Ed io con lui.

L’anno prossimo forse lui si starà preparando per la recita di Natale ed io probabilmente starò già facendo il conto alla rovescia per ritirare amorevolmente tutte le decorazioni.

Ma adesso voglio aprire i polmoni e respirare la magia: il cielo grigio e silenzioso, la terra gelata che aspetta la neve, i guantini ed il cappello con il pon-pon di mio figlio, i biscotti che profumano di zenzero e cannella, il buio interrotto da luci ordinate, la musica, la cioccolata calda, gli abbracci inaspettati.

La magia è sentire questa musica anche quando non suona. Io non voglio stonare.

Santa Claus is coming to town.

Annunci

19 pensieri riguardo “Santa Claus is coming to town

  1. Io ho fatto come gli altri anni: piccolo alberello illuminato, presepe molto minimal, e qualche luce sul balcone.
    L’atmosfera natalizia è sempre molto bella, anche se ormai mio figlio è grande e la “magia” legata ai regali di Babbo Natale è diminuita sensibilmente.

    Piace a 1 persona

  2. Ciao, anche io non ho mai amato il Natale. Incapace proprio. Le uniche eccezioni, gli anni in cui mio figli era piccolo. Ora che è un adolescente, sto “tornando nel mio stato naturale”;) Buona giornata

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...