Come stai?

La domanda più indiscreta, più insolente, più insoffribile, e la più comune anche, la più poliglotta, la più persecutoria, al telefono e faccia a faccia, la domanda che mette alla tortura chi ama la verità perché la si formula per avere in risposta una miserabilissima bugia è “come stai?” Guido Ceronetti, filosofo e giornalista italiano, … Continua a leggere Come stai?

Annunci

Due ottobre

Qualche giorno fa era la Festa dei Nonni. Leone ne ha sei di nonni, contando anche quelli bis. Quando ero piccola non si festeggiava, però era baldoria ogni volta che andavo da loro: il the con i biscotti da una nonna, le patatine fritte dall'altra. E nonno, l'unico che ho conosciuto, mi raccontava le storie … Continua a leggere Due ottobre

In my shoes

Camminare nelle scarpe di qualcun'altro non è affatto facile, e non mi riferisco ad un piede numero 36 che cerca di entrare in un sandalino numero 21. Non ci mettiamo quasi mai nei panni di qualcun'altro. Immaginiamo le vite degli altri sentendoci autorizzati a criticare, parlare, straparlare; ci sentiamo meglio, peggio, più felici o più … Continua a leggere In my shoes

Sola

Mi è sempre piaciuto guardare le persone sole. Chi passeggia, solo, per strada, chi corre, chi prende il treno, chi mangia al ristorante. Sabato sera, al giapponese, al tavolo di fianco al nostro, c'era una donna sola. Avrà avuto una quarantina d'anni, forse meno, i capelli castani scuri, jeans e maglietta di qualche anno fa.  … Continua a leggere Sola